TFR: L'AVVISO COMUNE PRELUDE ALLO SCIPPO

Roma -

LA CUB LANCIA UNA CAMPAGNA NAZIONALE DI INFORMAZIONE E MOBILITAZIONE PER FAR NAUFRAGARE I FONDI PENSIONE, PER LA DIFESA DELLA PREVIDENZA PUBBLICA

 

 

“La corsa alla gestione dei risparmi dei lavoratori scippati attraverso il conferimento del TFR ai Fondi Pensione è ufficialmente iniziata – dichiara Pierpaolo Leonardi Coordinatore nazionale CUB – per chi non lo sapesse quelle stesse forze sociali che hanno definito l’avviso comune hanno dato vita recentemente ad una associazione – ASSOFONDIPENSIONE – alla cui presidenza siede un esponente di Confindustria e alla vicepresidenza una segretaria confederale della CGIL e che ha come scopo il governo unitario delle migliaia di miliardi che verranno scippati dalle tasche dei lavoratori.”

“Noi ci opporremo con ogni mezzo a che l’operazione vada in porto – prosegue Leonardi – lanciando una campagna di informazione capillare in ogni luogo di lavoro e mobilitandoci per far naufragare l’ipotesi di ravvivare il mercato finanziario sottraendo ai lavoratori una parte consistente del proprio salario. Saranno milioni i lavoratori che esprimeranno il proprio dissenso al trasferimento del TFR nei fondi e ciò significherà principalmente due cose: volontà di difendere e rilanciare il sistema previdenziale pubblico e la dimostrazione che Cgil, Cisl e Uil non rappresentano più il lavoro dipendente.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni