USB Ascoli Piceno in sciopero, presidio davanti ai magazzini Gabrielli Spa

Ascoli Piceno -

CLO Soc. Coop., ditta appaltatrice dei servizi di logistica e trasporto merci per conto di Gabrielli Spa, comunica la volontà di dismettere il servizio trasporti con concreto
rischio di perdita del posto di lavoro degli autisti. USB risponde con lo sciopero e mobilitazione.

Si è svolto stamattina il presidio dei lavoratori in sciopero, dipendenti della CLO Soc. Coop. con mansione di autisti ed organizzati da USB Lavoro Privato di Ascoli Piceno, davanti ai magazzini Gabrielli Spa, committente dei servizi di trasporto e logistica, dove opera la predetta Cooperativa.

Da tempo si susseguono voci circa la possibilità che la Cooperativa CLO voglia dismettere il servizio di trasporto merci. Il campanello di allarme è scattato allorquando sono iniziati contatti con i singoli lavoratori per soluzioni estemporanee e del tutto irrituali. I lavoratori, decisi a difendere i propri diritti, hanno quindi aderito ad USB e tenuto un incontro con la CLO Soc. Coop. all’esito del quale veniva sostanzialmente confermata la volontà di rinunciare a continuare a svolgere il servizio di trasporto merci per conto di Gabrielli Spa comunicando, però, modalità di gestione dell’intero processo che, a parere del sindacato, avrebbe aperto scenari non accettabili senza fornire adeguate tutele agli attuali occupati (circa 10 unità lavorative).

 Pertanto, USB richiedeva immediatamente il coinvolgimento del committente per fare luce sull’interasituazione. Dopo alcuni giorni di silenzio, USB insieme ai lavoratori, non potendo attendere ulteriormente, hanno deciso di mobilitarsi con lo sciopero per l’intera giornata del 10 Novembre e presidio.

Un primo risultato sembrerebbe giunto, poiché il committente, a seguito della indizione dello sciopero, informalmente, ha fatto sapere della disponibilità a convocare un tavolo di confronto unitamente alla CLO Soc. Coop..

USB, pur mantenendo la mobilitazione, prende atto di tale volontà e resta in attesa che ciò si concretizzi con l’auspicio di comprendere appieno la reale situazione con soluzioni complessive e tutelanti per il lavoratori i quali, peraltro con molta anzianità di servizio, hanno sempre dimostrato professionalità e diligenza anche sotto il periodo più difficile della pandemia continuando a garantire che la merce arrivasse sugli scaffali dei supermercati. Oggi non meritano e non accettano di essere trattati come semplici pedine da muovere a piacimento!

USB, sempre al fianco dei lavoratori, conferma lo stato di agitazione e si riserva ulteriori azioni di mobilitazione qualora ritenute necessarie.


Ascoli Piceno, 10.11.2021
USB Lavoro Privato Ascoli Piceno

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati