Vigilanza: NESSUNA OBBLIGATORIETA!

Roma -

Quando il sindacato persegue nella lotta

 

Lavoratori,

con la sentenza conclusiva del Consiglio di Stato si chiude definitivamente un capitolo di lotta che ha visto la sola RdB-Cub, contro il Ministero dell’Interno e tutte le centrali sindacali, nazionali e periferiche, sulla OBBLIGATORIETÀ dei servizi di vigilanza fuori dall’orario di lavoro ordinario straordinario e di turnazione.

L’alto consenso giudiziario(non più appellabile) ha messo fine alle vessazioni nazionali e locali di tutti quegli aguzzini che preoccupandosi delle esigenze dell’amministrazione piuttosto che di quelle dei lavoratori li obbligavano ad un lavoro “in nero” dopo i normali turni adducendo, ad esempio, quali giuste motivazioni accordi o convenzioni stipulate con altri enti cui i lavoratori dovevano sottostare in barba all’orario di lavoro contrattualmente sancito.

Finti e squallidi individui in cerca di ribalta sindacale attraverso la manifestazione della propria nullità.

Sono passati 10 anni e senza mai demordere abbiamo portato avanti gli interessi dei lavoratori contro chiunque andasse ripetendo, dal Ministro all’ultimo sindacalista, che la RdB-Cub mandava i lavoratori allo sbaraglio, senza mai domandarsi se quei lavoratori avessero diritto ad una vita privata dignitosa, invece di essere obbligati a svolgere i servizi fuori dall’orario di lavoro.

Ora è il momento delle scelte e delle memorie; è il momento di ricordarsi di quei sindacati che invece di lottare per un salario adeguato proponevano di farci lavorare obbligatoriamente di notte di giorno di festa senza darci la possibilità di poter accudire le nostre famiglie, impedendo di creare occupazione per i tanti giovani.

Sarebbe una grande novità se oggi tutto il personale ponesse confini a questa gente: il rispetto per le persone per la vita privata di ciascuno…

Ripaghiamoli togliendogli il consenso.

Non ti fare imbrogliare nuovamente!

Possiamo far finta di niente o iniziare a dare qualche risposta!

A partire dalle prossime elezioni RSU

Vota chi ti rappresenta e non chi si autorappresenta!

VOTA la lista e i candidati della

RdB Pubblico Impiego

In allegato a questa notizia nel sito RdB-Cub (www.rdb115.org):

1- il volantino da scaricare e diffondere;

2- copia del testo originale del Decreto Ministeriale relativo alla sentenza.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni