Vimercate, l'Ufficio delle Entrate risponde all'appello

Vimercate -

I lavoratori dell’Ufficio di Vimercate, in agitazione per il contratto di lavoro scaduto ormai da 24 mesi e in attesa del rinnovo per il biennio economico 2004-2005, si sono riuniti in assemblea in data odierna.

In sede di discussione si è proseguito sul dibattito riguardo le forme di lotta e le modalità di protesta da mettere in atto nel breve e nel medio periodo.

In particolare:

E’ stata messa ai voti la proposta avanzata nella precedente assemblea di opporsi all’implementazione delle procedure per il raggiungimento della certificazione di qualità dal momento che si tratta di un obiettivo che gli stessi lavoratori non riconoscono come proprio.

A fronte di un aumento delle difficoltà nella gestione dei processi, di un irrigidimento delle modalità di gestione del lavoro di ognuno, di una perdita di autonomia nello svolgimento dei propri compiti, ma, soprattutto, dinanzi ad un progetto che nel lungo periodo si pone l’obiettivo di un incremento generalizzato dei ritmi di lavoro e di una sempre più spinta pervasività nelle forme di controllo, ai lavoratori viene negata ogni forma di riconoscimento economico e di progressione di carriera.

La proposta è stata accolta con il voto favorevole della totalità dei partecipanti esclusi 3 voti contrari.

E’ stata messa ai voti, inoltre, la proposta di aumentare il livello di visibilità della protesta mediante l’affissione di volantini che rendano noti a tutti il livello basso e assolutamente non dignitoso sia della retribuzione sia del buono pasto.

La proposta è stata accolta con il voto favorevole della totalità dei partecipanti e 1 voto contrario.

I Lavoratori

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni