4 Dicembre... Santa Barbara patrona dei Vigili del Fuoco - In sciopero i lavoratori

Roma -

Contro il progetto di militarizzazione avanzato dal Governo

Per un salario dignitoso e una rivalutazione dell’indennità di rischio

 

 

Il tentativo di militarizzare la categoria, il contratto scaduto da 23 mesi, il continuo attacco ai diritti dei lavoratori che vengono impiegati in azioni di ordine pubblico.

Con queste motivazioni la RdB-Cub ha proclamato uno sciopero nazionale di 4 ore proprio nel giorno di S. Barbara, patrona protettrice dei Vigili del Fuoco.

I 106 euro medi lordi procapite di aumento contrattuale stanziati dal Governo non possono essere accettati. Lo stato d’agitazione indetto in diverse sedi provinciali, a sostegno della vertenza contrattuale, deriva dal mancato stanziamento di risorse aggiuntive nella legge finanziaria 2004.

I Vigili del Fuoco chiedono uno stipendio dignitoso e soprattutto una valorizzazione della propria professionalità dimostrata in ogni evento calamitoso.

Inoltre, i lavoratori ritengono inaccettabile la scelta del Governo di presentare il Disegno di legge che parifica la categoria alle Forze di Polizia.

Tale progetto, se approvato, pregiudicherebbe i diritti acquisiti in tanti anni di lotta dei lavoratori, stravolgendo il ruolo e la funzione esclusiva attualmente ricoperta dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco di soccorso tecnico urgente e protezione civile.

Contro il disegno autoritario del Governo nei confronti dei lavoratori del Corpo Nazionale dei vigili del fuoco, la RdB-Cub ha proclamato per il 4 dicembre 2003 una giornata di sciopero nazionale della categoria.

Lo sciopero interesserà anche le sedi aeroportuali.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni