Invalidità Civile

Roma -

 

Abbiamo pubblicato, sul nostro sito internet www.rdbtesoro.it, la deliberazione n. 1 del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza (C.I.V.) dell'INPS emessa il 17.1.2006 unitamente all'ordine del giorno "Invalidità civile: richiesta di modifiche legislative" adottato nella stessa seduta e alla relazione istruttoria "Trasferimento all'INPS di competenze in materia di invalidità civile" n. DOC.17/CIV emessa il 9.1.2006.

La documentazione è inerente a quanto previsto dall'art. 10 del D.L. n. 203 del 30.9.2005 convertito in legge 2.12.2005 n. 248 in materia di invalidità civile.

 

Pur riservandoci una più articolata analisi sul documento, vi segnaliamo come le Commissioni del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza intervengono in merito alle risorse umane auspicandosi l'augurio "di non trovarsi in presenza di una operazione che, a fronte di nuovi impegni, preveda un assorbimento del personale non coordinato con l'istituto in quanto tale modalità è stata più volte indicata come fattore negativo nella più complessiva politica di gestione del personale".

 

Anzi, le stesse Commissioni considerano come ELEMENTO NEGATIVO"l'assorbimento del personale amministrativo che fino ad oggi ha operato nell'ambito delle commissioni mediche di verifica. Analoghe esperienze di assorbimento di personale fatte nel passato dall'Istituto hanno creato numerosi problemi organizzativi (inserimento, inquadramento, formazione, ecc.)".

 

Come risulta evidente, si delinea uno scenario inquietante, purtroppo già vissuto.

Da una parte, grazie alla latitanza della nostra amministrazione, si perdono competenze del dicastero.

Dall'altra, sono i lavoratori che pagano i costi di questo processo in termini di professionalità e di sacrosante aspirazioni.

 

     CREDITI FORMATIVI

 

Numerose segnalazioni sono pervenute da parte dei lavoratori in relazione ad eventuali convenzioni esistenti tra la nostra amministrazione e le varie università degli studi al fine di ottenere il conseguimento di titoli universitari per il tramite di crediti formativi.

Attualmente, non risultano essere state stipulate convenzioni in merito.

Abbiamo sollecitato l'amministrazione a porre in essere concreti interventi al fine di realizzare apposite convenzioni per consentire ai lavoratori del Mef di conseguire i predetti titoli accademici.

 

Un consiglio per i lavoratori: diffidate dai sindacalisti promoter finanziari e consulenti universitari !!!   

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni