L'amministrazione aiuta chi intende limitare la partecipazione democratica dei lavoratori alle elezioni RSU

Roma -

Al comando di Roma iniziano i “giochetti concertativi”, leggi pure antidemocratici

 

 

 

Lavoratori,

la RdB-Cub nei giorni scorsi ha designato il proprio componente nella commissione elettorale del comando di Roma, per le prossime elezioni RSU.

La comunicazione all’amministrazione è avvenuta nei termini stabiliti dagli accordi sottoscritti all’ARAN ma nonostante tutto “per un mero disservizio” qualcuno ha dimenticato di comunicare attraverso l’O.d.G. predisposto, il nominativo del componente della RdB-Cub” (così si è giustificato il funzionario responsabile della div.III) , impedendo allo stesso di partecipare alla costituzione della commissione.

Nonostante la RdB-Cub abbia immediatamente segnalato al Comando il gravissimo episodio e nonostante le rassicurazioni ricevute, abbiamo assistito ad un ulteriore ritardo che ha visto il suo epilogo con l’O.d.G. N° 284 del 12 ottobre, dove oltre alla comunicazione dell’integrazione del componente si è affermato che la commissione ha preso alcune decisioni “all’unanimità”!!!

Altro che unanimità si è solo impedito alla RdB-Cub di partecipare alla commissione in modo che i presenti avessero la libertà di decidere comunicando solo successivamente la nomina e le decisioni già prese. L’ARAN stabilisce che nella prima seduta plenaria si elegga il presidente mentre in questo caso mancava uno dei componenti.

Chi doveva “agire senza disturbo” non ha trovato ostacoli, chi invece vuole far rispettare le regole sottoscritte, la RdB-Cub, viene tenuto fuori dai lavori con un sotterfugio, mentre l’amministrazione collabora in omertoso assenso rinnegando il suo ruolo di garante imparziale.

Siamo solo all’inizio e già si tenta di impedire un ordinato e corretto svolgimento della consultazione, segno che alcuni sindacati, rappresentativi e non, nonché l’amministrazione temono l’unica alternativa vera del panorama sindacale: la RdB-Cub.

È nostro compito far conoscere ai lavoratori ciò che accade, in modo che sappiano “orientare la bussola” al momento del voto ed essere consapevoli che l’unica organizzazione che difende e rivendica diritti senza concertare è la RdB-Cub.

Per conquistare

Senza sotterfugi

Salario , diritti, dignità.

Vota la RdB-CUB!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni