QUALE ALTERNATIVA FRA IL SINDACATO DEI

Ravenna -

Il giorno 13 del corrente mese, è apparso sul quotidiano locale “il Corriere di Ravenna” un articolo di cui alleghiamo uno stralcio

 

 

IL CORRIERE DI RAVENNA 13/12/03

Il Sap rilancia progetti e idee

RAVENNA - Quarantamila bustine di zucchero per rendere meno amara una realtà difficile. Il sindacato autonomo di polizia (Sap), per il quarto anno consecutivo, lancia la campagna di sensibilizzazione “Chi difende i difensori”, avvalendosi della collaborazione di commercianti e gestori di bar. Circa 40.000 bustine di zucchero saranno infatti distribuite nei bar di Ravenna come singolare strumento per richiamare l’attenzione dei cittadini sulle esigenze degli operatori della sicurezza……… L’arretratezza dei mezzi in dotazione, la mancanza di risorse per la formazione e il rinnovamento del sistema penale, sono da sempre al centro del programma del sindacato autonomo………..” Visto che molti politici non ci ascoltano abbiamo deciso di rivolgerci direttamente ai cittadini”. …….

Questo è il tipo di strumento che dovremo adottare per fare sindacato, qualora passasse il famigerato DDL Pisanu??

Certo qualcuno potrebbe obiettare che già attualmente il sindacato oltre a “regalare” polizze assicurative o gilet rifrangenti all’atto della delega, ben poco ha fatto riguardo la tutela degli interessi dei lavoratori……ma questo è esclusivamente da imputare a chi, scelleratamente, ha inteso sottoscrivere, fin dal ’93 “patti” al ribasso, che dopo l’abolizione della scala mobile, hanno eroso drammaticamente i nostri stipendi.

La questione salariale sale quindi prepotentemente alla ribalta. Occorre invertire la tendenza ed avviarsi ad una battaglia all’attacco, non sulle difensive. Per fare questo è necessario però difendere i diritti acquisiti: il tentativo del Governo di trasformare il rapporto di impiego dei Vigili del Fuoco altro non è che la volontà di “mettere il bavaglio” al conflitto che anni di esasperazione ha innescato. Un conflitto che, come abbiamo visto, parte “dal basso” e che i sindacati “parastatali” faranno fatica a governare.

La CUB rilancia, a partire dagli scioperi di quest’anno, la vertenza per un salario europeo, per la difesa dello stato sociale e della previdenza pubblica.

VIGILI DEL FUOCO, RIFLETTETE: PER RIVENDICARE SALARIO OCCORRE DIFENDERE PRIMA I DIRITTI, NON ASCOLTATE LE “SIRENE” DI CHI VI VUOLE VENDERE PER TRENTA DENARI.

PASSATE DALLA VOSTRA PARTE, PASSATE AL SINDACALISMO DI BASE.

MOBILITATEVI CON RdB-Cub.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni