Servizi all'Infanzia di milano: ACCORDI ……DISCORDI

Milano -

Il 28 Maggio  si è svolto il secondo incontro sui Servizi all’Infanzia con i seguenti temi:

·  SEZIONI ESTIVE - LUGLIO 2012 - L’impostazione dell’accordo indica esplicitamente ancora l’obbligatorietà al lavoro, in caso di insufficiente volontarietà del Personale Educativo di ruolo o di mancanza di  Personale a tempo determinato  e di Cooperativa, per completare le dotazioni organiche. Nidi, Scuole, Sezioni Primavera, Tempi per le Famiglie, Ludoteche e Centri Prima Infanzia: tutti i Servizi sono interessati. In questo incontro non sono stati ancora forniti i dati delle iscrizioni e, conseguentemente, le dotazioni organiche necessarie; ad oggi non definito l’incentivo economico né eventuali giorni di recupero; permane l’indicazione di riferimento Educativo per i Servizi e l’utilizzo della graduatoria cittadina, nel caso di scoperture nelle diverse sedi;  nelle Scuole dell’Infanzia vengono richieste due Educatrici per Sezione e un’Educatrice ogni tre ; nei Nidi un’Educatrice ogni sei Bambini più una per ogni Nido .

 “Una nuova perla” viene inserita là dove  l’accordo recita: “ …..è precisa responsabilità dei collegi garantire il servizio estivo mediante l’individuazione del Personale …..sarà compito dei collegi organizzare il servizio individuando gli educatori a completamento del numero indispensabile per il funzionamento “.

Sarà impegnato anche una parte del Personale Amministrativo ( tre Referenti per zona e due per gli Uffici di via Porpora)  e il Personale Ausiliario con due o tre Persone per apertura/chiusura nelle Scuole dell’Infanzia ed una Persona ogni 15 Bambini per i Nidi.

Per l’anno 2012 è previsto il coinvolgimento di tutto il Personale Responsabile di Unità Educativa.

L’accordo è stato sottoscritto esclusivamente dalla CGIL e da alcune Delegate RSU della stessa sigla.  

Sono note a tutti le posizioni che abbiamo sempre espresso sul Luglio, in particolare sull’obbligatorietà ad un lavoro straordinario che manipola illecitamente il termine del calendario scolastico secondo la normativa vigente. Ribadiamo che il Servizio può essere svolto esclusivamente con la volontarietà del Personale e la conferma di tutto il Personale Precario. Per favorire l’adesione si deve prevedere la possibilità non solo di incentivi economici, ma di  recupero del numero dei giorni della prestazione lavorativa effettuata  nel mese di luglio, con la contestuale e certa regolamentazione delle sostituzioni del Personale in recupero durante l’anno: questo, certamente, favorirebbe anche un  miglioramento delle condizioni psico-fisiche  del Personale Educativo.

Non a caso, per le Educatrici e i Docenti, il Contratto Nazionale riconosce l’istituto del Calendario Scolastico. Ben strano che O.O.S.S. firmatarie del CCNL se ne dimentichino così bellamente!

LE INIZIATIVE CONTINUERANNO .…IL LUGLIO RIMANE UN INGANNO, VOGLIAMO  QUALITÀ TUTTO L’ANNO.

·  CALENDARIO DELLE ATTIVITA’.  E’ così definito: “per tutti i Servizi dell’Infanzia il termine delle attività viene fissato per il prossimo anno al 26.07.2013”. Il mese di luglio si conferma, quindi, parte integrante del lavoro e poco conta che venga indicato come “attività ulteriore”. Il verbale non è stato sottoscritto da USB e dalle stesse Delegate RSU.

 Tutte le O.O.S.S. lo hanno, invece, condiviso: UN PESANTE PASSO INDIETRO!

·  TRASFERIMENTI DEL PERSONALE EDUCATIVO. Indichiamo in particolare una fondamentale e assai preoccupante questione: Perché vengono previsti trasferimenti rispetto all’organizzazione attuale, se non sono state definite le Dotazioni Organiche minimali di Nidi e Scuole? L’Amministrazione dichiara ripetutamente il superamento dei “modelli precedenti” (rapporto 1/3, jolly, salvo poi ripristinarli per il mese di luglio!-DOA), ma non presenta affatto alcun “modello” sostitutivo in riferimento ai rapporti numerici. Si limita ad assicurare la presenza di Dotazioni Organiche ottimali (??) che al momento, oggettivamente, risultano indefinite ed alquanto aleatorie. Che cosa e chi assicurerà l’organico minimale e quali le condizioni e le cause per un cosi detto ottimale?

  Il verbale è stato sottoscritto da tutte le O.O.S.S. e dai noi respinto.

 VOGLIAMO CERTEZZE PER IL   FUNZIONAMENTO E LA QUALITA’ DEI SERVIZI DELL’INFANZIA.

 

USB P.I. COMUNE DI MILANO

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni