Una giornata molto triste: muore Agostino Del Magno

Roma -

Il ricordo dei vigili del fuoco di Rimini

 

 

Ieri 24/9/04, durante il turno di servizio notturno, erano da poco trascorse le ore 23.00, improvvisamente la tragedia si è abbattuta su una delle tante squadre, impegnate per far fronte alle centinaia di richieste provenienti dalla popolazione a causa dell’eccezionale ondata di maltempo abbattutasi sulla nostra provincia, l'amico Ago si è accasciato all'interno dell' APS senza un lamento ne una richiesta di aiuto, lasciandoci per sempre, nell'angoscia che prende quando l'evento ti rende impotente nell'intento di risolvere una emergenza.

"Ago" così lo chiamavamo noi del turno D della centrale, un "vigile super anziano"che aveva rinunciato con fermezza per ben tre concorsi alla possibilità di transito nella qualifica a CS rifiutando sedi lontane dalla provincia per stare vicino alla famiglia, che proprio ultimamente aveva appagato il tanto desiderato bisogno di paternità con l'adozione di LISA, una meravigliosa bimba che oggi ha appena due anni.

Ago, Manu e Lisa sono per noi simboli della felicità, dell'ospitalità e accoglienza tanto che, chiunque di noi passasse nei pressi della loro casa, non mancava di fare una visita a quella famiglia allegra e felice.

Lui era il collega di cui potevi fidarti, che non si tirava mai indietro anche se la situazione si presentava difficoltosa, che sapeva ascoltare e poteva dare suggerimenti importanti a tutta la squadra impegnata.

Una persona che si distingueva dagli altri per il suo modo di essere, semplice, nostrano, genuino, che aveva un feeling particolare soprattutto con i giovani, ausiliari e discontinui i quali informati della tragedia lo piangono insieme a tutti noi.

CIAO AGO TI RICORDEREMO SEMPRE PER QUELLO CHE HAI SAPUTO DARCI NEGLI ANNI IN CUI ABBIAMO LAVORATO INSIEME.

(i vigili del fuoco di Rimini)

Agostino Del Magno era un compagno della struttura di Rimini...aveva appena adottato una piccola vietnamita.... è morto sull'aps, durante una notte. Una di quelle notti che tutti i pompieri conoscono e vivono sulla propria pelle quando c'è una emergenza, e indipendentemente da piccola o grande che questa sia, si ritrovano come sempre più spesso accade, causa mancanza di personale, ad intervenire con squadre ridotte per ore e ore e anche giorni, e magari senza essere sostituiti nei cambi.

Ciao AGO, eri e rimani uno di NOI !

Oggi è una giornata triste non solo per i colleghi di Rimini, ma per tutta l'RdB.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni