Un'altra estate senza pompieri

Ravenna -

Dal Corriere di Romagna

 

Cervia - Per la seconda volta consecutiva, dopo venticinque anni di copertura del servizio, il comprensorio cervese sarà sprovvisto del distaccamento dei vigili del fuoco.A lanciare l’ennesimo allarme, è Massimo Marendon, del coordinamento della Rappresentanza sindacale di Base del pubblico impiego.

"Come pensano - scrive Marendon in una nota - di ovviare amministratori e autorità di governo locale al servizio di soccorso tecnico urgente? Con le squadre di volontari anticendio boschivo? E se bruciasse un albergo? E per soccorrere i feriti coinvolti negli incidenti stradali sulla Statale 16?".

Nonostante "tutte le promesse ricevuto dal sottosegretario Balocchi e dal capo dipartimento Morcone - prosegue il rappresentante sindacale - anche quest’anno a Ravenna non arriverà un uomo in più, anzi caleremo ancora a causa dei pensionamenti e dei trasferimenti per i passaggi di qualifica".

La Rdb rilancia pertanto le iniziative di lotta, a partire dallo sciopero del pubblico impiego indetto per il 21 maggio prossimo.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni