Servizio antincendio nei porti

Roma -

Situazioni ad alto rischio nei porti italiani

 

 

 

Pubblichiamo la nota RdB-Cub del 5 dicembre inviata al Capo Dipartimento Morcone sulla sicurezza nei porti italiani riguardo al servizio antincendio. Sicurezza del servizio nei porti che si aggraverebbe ulteriormente con le nuove disposizioni dell’amministrazione tendenti a ridurre l’attività antincendio.

Al riguardo ed a conferma della grave pericolosità della situazione si allega il comunicato (scaricabile in formato PDF dal sito www.rdb115.org in allegato a questa notizia) del coordinamento regionale RdB-Cub della Sicilia dove si elencano i porti a maggior rischio dell’isola.

 

Oggetto: servizio antincendio nei porti.

 

La scrivente esprime le proprie perplessità in riferimento alle classificazioni che sono emerse dalle precedenti riunioni con codesto dipartimento.

Riteniamo che, le valutazioni espresse al tavolo tecnico siano solo propedeutiche a ridurre le attività antincendio nei porti, infatti le varie note che ci pervengono evidenziano marcatamente una sottovalutazione delle problematiche portuali.

Al fine di poter intraprendere una migliore valutazione, e prima di emanare eventuali direttive si rende necessario un tavolo di confronto politico, per conoscere quali siano gli obiettivi di codesto dipartimento in merito a quanto in parola.

A supporto delle nostre preoccupazioni si allega la nota pervenuta dalla nostra struttura di Palermo dove analiticamente ci sottopone la situazione siciliana e le connesse preoccupazioni, visti anche gli incidenti rilevanti accaduti nella zona.

Roma, 5 dicembre 2005

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni